Assumere un impegno vero per debellare la povertà nella nostra regione, sarebbe una cosa sana e giusta.

di Katya Madio*

Poche settimane fa in occasione della Giornata mondiale dell’Alimentazione l’Istituto Comprensivo ‘Palazzo-Salinari’ di Montescaglioso (MT) ci ha invitato come referenti dell’Associazione per la Sovranità Alimentare per parlare di cibo e alimentazione.
Prima di andar via abbiamo fornito a insegnati e studenti alcuni dati utili per capire quale ampiezza abbia il fenomeno della FAME nel mondo ma anche nella nostra regione.
821 mln di persone su tutto il pianeta ne soffrono. Il 60% di queste sono donne. Il 45% delle morti sono rappresentate da bambini ed è dovuto alla denutrizione, mentre 151 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni soffrono di rachitismo. La fame nel mondo uccide più dell’Aids e della tubercolosi.
Circa il 70% delle popolazioni più povere vive in AREE RURALI e lavora nel settore DELL’AGRICOLTURA.
La povertà però non riguarda paesi lontani da noi ma è un problema che dovremo affrontare e porre all’attenzione di chi si accinge a governare la nostra regione.
La povertà aumenta e si concentra soprattutto da noi al Sud, con una forte incidenza in Basilicata. Gli ultimi dati descrivono una situazione drammatica, dove 1 lucano su 4 è povero, ma il dato più sconcertante è che il 41% dei lucani è a rischio povertà.
Non a caso sempre di più aumenta la mensa della povera gente, distribuire abiti ai poveri aiutati dalla Caritas, Croce Rossa e associazioni di volontariato.
A questo aggiungiamo l’annoso problema dei disoccupati soprattutto tra giovani 15-34enni.
Una fotografia scattata dall’Istat nel nuovo rapporto pubblicato giugno scorso dove la nostra regione scorre dal 3 al 4° posto tra quelle più in difficoltà superata solo dalla Calabria, Sicilia e Campania.
Diventa fondamentale quindi, la richiesta di un tavolo istituzionale e di una strategia forte che affrontino il fenomeno della povertà: possibile sia così difficile?

* Katya Madio è la Presidente dell’ASA, Associazione per la Sovranità Alimentare, promossa da Altragricoltura ed è la presidente dell’Associazione TerreJoniche, una delle realtà che ha promosso nel 2013 AltraBasilicata, la rete dei movimenti sociali contro la crisi

Lascia un commento

Your email address will not be published.